TORSOPLASTICA

Rassodare e rimodellare l’area dei fianchi, fondo schiena e glutei





Torsoplastica

Per rimodellare e rassodare il fondoschiena e i fianchi


Fianchi e glutei sono tra le regioni del corpo più soggette al cedimento dei tessuti, che possono divenire cadenti e rilassati. La condizione di rilassamento del fondo schiena tende a peggiorare sotto l’effetto del naturale scorrere del tempo, di forti dimagrimenti, come può avvenire per le persone ex-obese, o a causa della eccessiva sedentarietà e scarsa attività fisica. Su questo genere di inestetismi, si può intervenire con la torsoplastica, una procedura chirurgica di rimodellamento e rassodamento del fondoschiena.

Per chi è indicata la torsoplastica

L’intervento è particolarmente indicato per donne e uomini che hanno subito un significativo dimagrimento, evidenziando un forte cedimento dei tessuti del fondoschiena. Non a caso, la torsoplastica risulta svolta con frequenza su pazienti ex-obesi che, in seguito a una perdita di peso importante o a interventi di chirurgia bariatrica (pratiche per il trattamento chirurgico delle persone gravemente obese, come il bendaggio gastrico, il bypass gastrico o la sleeve gastrectomy), presentano un forte cedimento muscolare e cutaneo su fianchi e regione glutea, con formazione di pieghe.

Come si svolge l’intervento

La torsoplastica può essere effettuata in anestesia generale o in anestesia locale con sedazione e ha una durata di circa tre ore. Si procede con un’incisione definita “ad ali di gabbiano”, praticata nella parte alta dei glutei, che si estende bilateralmente verso le spine iliache posteriori e nei casi di maggior cedimento della parte laterale della coscia vero le spine iliache anteriori. Seguono l’asportazione del tessuto e della cute in eccesso. I tessuti sono poi riposizionati, con successiva sutura. Oltre alla medicazione, a fine intervento si applica un bendaggio compressivo, per contenere il gonfiore e accelerare la guarigione. Potrebbe essere definito come un lifting del gluteo e dell’esterno coscia.

Decorso post-operatorio

Il decorso post-operatorio della torsoplastica si prolunga per alcune settimane. Nella prima settimana si consiglia riposo assoluto per evitare di produrre trazione sulle suture. L’attività lavorativa può essere generalmente ripresa dopo venti giorni circa. Per sport ed esposizione al sole occorre invece attendere la completa guarigione.

Interventi complementari alla torsoplastica

In alcuni pazienti, l’intervento di torsoplastica viene completato mediante una liposuzione che permette di rimuovere gli accumuli adiposi sottocutanei in eccesso, passando poi alla fase di rimodellamento vera e propria.

Interventi differenti associabili alla torsoplastica

Quando il rilassamento risulta molto marcato, anche la regione addominale può presentare evidenti segni di cedimento. In questi casi, può essere necessario intervenire, abbinando alla torsoplastica un’addominoplastica.

Le informazioni sulle eventuali controindicazioni e complicanze di ogni intervento chirurgico saranno fornite durante la prima visita, in seguito all’esame del caso specifico.

Contatti

Dr. Egidio Riggio Partita Iva 04670810961

✆ lun-ven (9-19)CHIAMA ORA
+ +

Proseguendo su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie più info

Questo sito utilizza cookie per fornire la migliore esperienza possibile: continuando a navigare senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "OK" ne permetti l'utilizzo. Grazie!

Chiudi